(voce ingl., drenaggio fiscale). Aumento della pressione fiscale derivante dalla conservazione di aliquote di tassazione crescenti pur in presenza di fenomeni inflazionistici che svalutano il potere di acquisto della moneta.

Attualmente nessun contenuto è stato classificato con questo termine.