(voce ingl., danaro che scotta). Nel linguaggio finanziario, fondi che gli speculatori tendono a spostare da un paese a un altro per cautelarsi da una svalutazione o da una difficile situazione monetaria e, all'opposto, per approfittare di tassi di interesse favorevoli o di previste rivalutazioni.

Attualmente nessun contenuto è stato classificato con questo termine.