Accordo di s.-b., apertura di credito in valuta, generalmente concessa da una banca centrale a un'altra con o senza il tramite di istituzioni particolari, come il Fondo monetario internazionale. Linea di credito concessa in tempi rapidi da un sindacato bancario a un'impresa senza che il prenditore debba lasciare garanzie reali e per un periodo di 18 mesi meno 1 giorno, protraibile fino a cinque anni

Attualmente nessun contenuto è stato classificato con questo termine.