Autotrasporto e riduzione pedaggi autostradali 2021: come inviare la domanda

A partire dalle ore 9,00 del 6 giugno 2022 e fino alle ore 14,00 del 12 giugno 2022, le imprese iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi, nonchè le cooperative a proprietà indivisa, i consorzi, le società consortili e i raggruppamenti, potranno inviare la domanda di prenotazione per la richiesta del beneficio di riduzione dei costi sostenuti per i pedaggi autostradali in relazione ai transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, effettuati con veicoli, posseduti a titolo di proprietà o disponibilità ed adibiti a svolgere servizi di autotrasporto di cose, che appartengono alla classe ecologica:

  • Euro IV, Euro V, Euro VI o superiore
  • o ad alimentazione alternativa od elettrica 

e che rientrano, quanto a sistema di classificazione per il calcolo del pedaggio, nelle classi B, 3, 4 o 5 se basato sul numero degli assi e della sagoma dei veicoli stessi oppure nelle classi 2, 3 o 4, se volumetrico. 

Lo ha stabilito il Ministero delle Infrastrutture con la delibera del 10 maggio 2022 pubblicata in GU n.125 del 30.05.2022, con la quale sono stati definiti i criteri, le modalità ed i termini per l'invio delle domande.

Come fare per inviare la domanda

Sul sito internet www.alboautotrasporto.it sarà disponibile l’applicativo informatico Pedaggi finalizzato alla prenotazione della domanda ed espletamento della relativa procedura per il conseguimento della riduzione dei pedaggi autostradali, che si articola in due fasi

  • fase 1 - prenotazione della domanda dalle ore 9,00 del 6 giugno 2022 e fino alle ore 14,00 del 12 giugno 2022,
  • fase 2 - inserimento dei dati relativi alla domanda e firma ed invio della domanda dalle ore 9,00 del 27 giugno 2022 e fino alle ore 14,00 del 22 luglio 2022.

Ė possibile l’accesso alla fase 2 esclusivamente ai soggetti che hanno precedentemente inviato la domanda di prenotazione entro il 12 giugno.

Chi sono i soggetti beneficiari

Le riduzioni dei pedaggi autostradali possono essere richieste dai soggetti che, alla data del 31 dicembre 2020 ovvero nel corso dell’anno 2021:

  • quali imprese, risultavano iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi 
  • quali cooperative aventi i requisiti mutualistici, di cui all’art. 26 del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577 e successive modificazioni, 
  • oppure quali consorzi o quali società consortili costituiti a norma del libro V, titolo X, capo I, sezione II e II-bis del codice civile, aventi nell’oggetto l’attività di autotrasporto, risultavano iscritti al predetto Albo nazionale degli autotrasportatori;
  • quali imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi oppure quali raggruppamenti aventi sede in uno dei Paesi dell’Unione europea risultavano titolari di licenza comunitaria rilasciata ai sensi del regolamento CE n. 1072/2009 del 21 ottobre 2009; 
  • quali imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio risultavano titolari di licenza in conto proprio di cui all’art. 32 della legge 6 giugno 1974, n. 298;
  • quali imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in altro Paese dell’Unione europea, esercitavano l’attività di autotrasporto in conto proprio.

Come viene calcolata al riduzione dei costi dei pedaggi autostradali

La riduzione è commisurata al valore delle fatture ricevute da ciascuna delle società che gestisce i sistemi di pagamento differito dei pedaggi nell’anno, relative ai soli pedaggi autostradali. Si ha diritto al rimborso purché il totale delle fatture ricevute nell’anno e relative ai soli pedaggi autostradali ammonti almeno a euro 200.000,00.

La riduzione è calcolata:

  • in ragione dei diversi scaglioni di fatturato globale annuo
  • sulla base della classe ecologica (Euro) del veicolo 
  • e della relativa percentuale di riduzione, 

secondo i valori di seguito indicati:

Fatturato (in euro)

Classe veicolo

Percentuale riduzioni

200.000 - 400.000

Euro V o superiore

5

Euro IV

1

400.001 - 1.200.000

Euro V o superiore

7

Euro IV

2

1.200.001 - 2.500.000

Euro V o superiore

9

Euro IV

3

2.500.001 - 5.000.000

Euro V o superiore

11

Euro IV

5

oltre 5.000.000

Euro V o superiore

13

Euro IV

6

Altre news

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit

Fisco e Tasse

2023-02-02

Pubblicato in GU n 26 del 1 febbraio il Decreto 28 dicembre 2022 con i Canoni di abbonamento speciale alla radiodiffusione per l'anno 2023. In particolare, per  l'…

Fisco e Tasse

2023-02-02

In data 1 febbraio il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti ha risposto alla Camera dei deputati ad alcune interrogazioni parlamentari a tema…

Fisco e Tasse

2023-02-02

Con Risposta n. 176/2023 le Entrate forniscono chiarimenti sul trust e in particolare viene specificato che se il soggetto disponente viene a mancare, tra i beni e…