B&B non imprenditoriali: pubblicato l'elenco dei beneficiari dei contributi

Con Comunicato del 9 giugno il Ministero del Turismo informa che nella pagina Atti di concessione è stato pubblicato il decreto di assegnazione del contributo destinato ai B&B a carattere non imprenditoriale a seguito di istanza presentata in riscontro agli avvisi:

  • n 3772/21 
  • n 3979/21

unitamente all’elenco delle istanze ammesse: Allegato 1.
Viene inoltre specificato che il Ministero procederà alla liquidazione dei contributi ai soggetti beneficiari, salvo buon esito delle verifiche preliminari alle erogazioni. 

Stante l’imminente avvio delle procedure di liquidazione, si richiede di comunicare tempestivamente, e comunque non oltre martedì 14 giugno all’indirizzo e-mail [email protected] eventuali variazioni del codice IBAN dichiarato in fase di presentazione dell’istanza, trasmettendo in allegato Documento di Identità, Codice Fiscale e il seguente modulo debitamente compilato: Modulo IBAN.

Ricordiamo che l' Avviso n 3372 del 22 dicembre del ministero del turismo aveva indetto l'assegnazione ed erogazione delle risorse di cui al fondo ex art 7-bis comma 3 del DL n 73/2021 convertito in legge 106/2021 noto come Fondo per B&B a carattere non imprenditoriale con dotazione di 5 milioni di euro per l'anno 2021.

Di seguito il riepilogo delle regole del Fondo di cui si tratta

Fondo per B&B a carattere non imprenditoriale: i beneficiari

Possono presentare istanza i soggetti titolari di strutture ricettive extralberghiere, esercenti attività di bed and breakfast a carattere non imprenditoriale alla data di entrata in vigore del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, in possesso di codice identificativo regionale. 

Possono presentare istanza altresì i titolari di strutture ricettive extralberghiere, esercenti attività di bed and breakfast a carattere non imprenditoriale alla medesima data situate nelle regioni e nelle province autonome nelle quali non vige una disciplina concernente l’assegnazione del codice identificativo regionale, identificate mediante autocertificazione in merito allo svolgimento dell’attività ricettiva, ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

I soggetti di cui sopra devono essere in possesso, alla data del 25 luglio 2021, data di entrata in vigore della legge 23 luglio 2021, n. 106, di conversione del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, dei seguenti requisiti:

a) svolgere l’attività di bed and breakfast a carattere non imprenditoriale in Italia; 

b) essere in regola con gli obblighi in materia previdenziale, fiscale e assicurativa; 

c) essere in possesso del codice identificativo regionale di cui all’articolo 7-bis, comma 3, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106 o, in mancanza, aver presentato segnalazione certificata di inizio dell’attività di bed and breakfast a carattere non imprenditoriale. 

Fondo per B&B a carattere non imprenditoriale: presenta l'istanza

Le istanze per richiedere il contributo a valere sul fondo per i B&B a carattere non imprenditoriale possono essere inoltrate attraverso una procedura automatizzata di compilazione del format disponibile nello sportello telematico appositamente predisposto a partire dalla data del 23 dicembre 2021 (ore 10.00) e fino alla data del 30 dicembre 2021 (ore 12:00).

CLICCA QUI PER PRESENTARE L'ISTANZA 

Il servizio messo a disposizione dell’utente consente di: 

a) accedere alla piattaforma mediante SPID o CIE; 

b) scaricare il Manuale operativo di ausilio alla presentazione dell’istanza; 

c) delegare la presentazione dell’istanza ad un soggetto terzo; 

d) rilasciare dichiarazioni autocertificate ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e dell’articolo 18, comma 3-bis, della legge 7 agosto 1990, n. 241; 

e) inoltrare la domanda di contributo firmata digitalmente dal soggetto interessato o dal delegato, con conseguente rilascio della ricevuta di avvenuta presentazione e trasmissione dell’istanza in formato PDF. 

Lo sportello telematico consente l’invio di una sola istanza per ciascun soggetto richiedente.

Nel caso fosse necessario procedere alla presentazione di una seconda istanza, correttiva della prima, lo sportello acquisirà quest’ultima sostituendola automaticamente alla precedente. 

L’operazione è possibile anche per un numero di istanze correttive superiore a due. 

Al momento della presentazione della domanda, il soggetto richiedente deve: 

a) dichiarare il proprio codice identificativo regionale di cui all’articolo 7-bis, comma 3, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106 ovvero 

b) in mancanza di codice identificativo regionale, autocertificare lo svolgimento dell’attività ricettiva di bed and breakfast, ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, allegando altresì copia della segnalazione certificata di inizio dell’attività di bed and breakfast. 

È prevista l’attivazione di un canale di assistenza, telefonica e via mail, i cui riferimenti sono indicati all’interno della piattaforma.

Altre news

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit

Fisco e Tasse

2023-02-02

Pubblicato in GU n 26 del 1 febbraio il Decreto 28 dicembre 2022 con i Canoni di abbonamento speciale alla radiodiffusione per l'anno 2023. In particolare, per  l'…

Fisco e Tasse

2023-02-02

In data 1 febbraio il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti ha risposto alla Camera dei deputati ad alcune interrogazioni parlamentari a tema…

Fisco e Tasse

2023-02-02

Con Risposta n. 176/2023 le Entrate forniscono chiarimenti sul trust e in particolare viene specificato che se il soggetto disponente viene a mancare, tra i beni e…