Salta al contenuto principale

Fisco e Tasse

2023-04-06

Imposta di bollo fatture elettroniche: le novità 2023 e la scadenze

L'agenzia delle Entrate pubblica la Nuova Giuda sull'imposta di bollo sulle fatture elettroniche aggiornata al mese di marzo 2023.

In merito alla imposta di bollo sulle e-fatture il 2023 segna una importante novità.

Ricordiamo infatti che la Legge n. 122 del 4 agosto 2022 (commi 4 e 5 dell’articolo 3) di conversione del DL n 73/2022 ha introdotto semplificazioni per le modalità di versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche.

In particolare, con la nuova disposizione viene incrementato, da 250 euro a 5.000 euro, il limite di importo entro il quale è possibile effettuare cumulativamente anziché in modo frazionato, entro l'anno, il versamento dell’imposta di bollo. 

Come specificato dalla norma le novità sono vigore a partire dalle fatture quelle emesse dal 1° gennaio 2023. 

Bollo e-fatture: semplificazioni dal 1 gennaio 2023

La legge n. 122/2022 va a modificare la disposizione in base alla quale, per ridurre gli adempimenti dei contribuenti, se l'imposta di bollo non raggiunge una certa soglia, può essere pagato successivamente rispetto alla scadenza ordinaria senza applicazione di interessi e sanzioni. 

In particolare:

  • se l’imposta dovuta per le e-fatture emesse nel primo trimestre dell’anno non supera 250 euro, è possibile pagare entro il termine fissato per versare l’imposta del secondo trimestre; 
  • se l’imposta complessivamente dovuta sulle e-fatture emesse nei primi due trimestri non supera l’importo di 250 euro, la stessa può essere pagata entro il termine fissato per versare l’imposta relativa al terzo trimestre.

Dal 1 gennaio 2023 l’importo-soglia per usufruire delle modalità di versamento unitarie sale a 5.000 euro. 

Ne consegue che: 

  • se l’ammontare dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture del primo trimestre non supera in totale 5.000 euro, la stessa potrà essere versata insieme all’imposta dovuta per il secondo trimestre, entro il 30 settembre, 
  • se l’ammontare dell’imposta complessivamente dovuta sulle fatture emesse nei primi due trimestri non supera l’importo di 5.000 euro, il pagamento potrà avvenire insieme con l’imposta dovuta per il terzo trimestre, entro il 30 novembre.

Pagamento bollo e-fatture: calendario 2023 aggiornato

Il calendario delle scadenze per il versamento dell’imposta di bollo dovuta deve essere effettuato secondo quanto stabilito dall’articolo 6, comma 2, del DM del 17 giugno 2014

Periodo di riferimento

Scadenza versamento imposta di bollo

1° trimestre 2023

31 maggio 2023 (*) (**)

2° trimestre 2023

30 settembre 2023 (**)

3° trimestre 2023

30 novembre 2023

4° trimestre 2023

28 febbraio 2024

(*) se l’importo dovuto per il primo trimestre non supera 5.000 euro, il versamento può essere eseguito entro il 30 settembre.

(**) se l’importo dovuto complessivamente per il primo e secondo trimestre non supera 5.000 euro, il versamento può essere eseguito entro il 30 novembre.

Da tenere presente che se la scadenza per il pagamento dell’imposta di bollo è un giorno festivo, viene slittata al primo giorno lavorativo successivo.

Ti consigliamo anche: Imposta di bollo fatture elettroniche 1° trimestre 2023: pagamento entro il 31 maggio

Altre news



Fisco e Tasse

2024-03-01

Le Entrate pubblicano il Provvedimento n 68687 del 28 febbraio relativo al Modello Redditi PF 2024 con istruzioni. Oltre a questo modello, nella giornata di ieri 29…

Agenzia delle Entrate

2024-03-01

L'agenzia delle Entrate ha pubblicato il Provvedimento n 68472 con il Modello 730/2024 e le relative istruzioni. Tra le poche novità del modello 730 si evidenzia…

Fisco e Tasse

2024-03-01

Pubblicata in GU n 49 del 28 febbraio la Legge n 18 del 23 febbraio di conversione del Decreto Milleproroghe (Decreto n 215 del 30.12 ).  Tra le novità l…