Salta al contenuto principale

Fisco e Tasse

2023-03-03

Piccole società cooperative: agevolazioni sulle imposte di cessione

Viene pubblicato in GU n. 51 del 1 marzo il Decreto MEF 17 febbraio 2023 in attuazione di quanto previsto dall'art. 1, comma 272, della legge 30 dicembre  2020, n. 178, con i criteri e le modalità per l'accesso ai benefici previsti in favore delle piccole società cooperative.

In particolare, si prevede che alle cessioni d'azienda o di rami di azienda, di cui all'art. 23, comma 3-quater, del  decreto-legge  22 giugno  2012,  n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7  agosto  2012,  n.  134, effettuate a titolo gratuito da imprenditori individuali in favore di piccole imprese, come definite nell'allegato I al regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014, costituite in forma di società cooperativa da parte dei lavoratori provenienti dall'azienda medesima, 

si applica:
a) l'esenzione dall'imposta sulle successioni e donazioni prevista dall'art. 3, comma 4-ter, del testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta sulle successioni e donazioni,
b) il regime previsto dall'art. 58, comma 1, secondo periodo, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui a decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 ( ossia "il trasferimento di azienda per causa di morte o per atto gratuito non costituisce realizzo di plusvalenza dell'azienda stessa").

L'esenzione dall'imposta sulle successioni e donazioni si applica a condizione che:

  • gli aventi causa proseguano l'esercizio dell'attività d'impresa 
  • o detengano il controllo della società cooperativa per un periodo non inferiore a cinque  anni dalla data del trasferimento, 
  • rendendo, contestualmente alla presentazione della dichiarazione di successione o all'atto di donazione, apposita dichiarazione in tal senso.

Il regime di cui alla lettera b) del comma 1 dell'art. 2 si applica invece a condizione che la società cooperativa:

  • assuma gli  ultimi valori  fiscalmente riconosciuti  dell'azienda 
  • e subentri  nella posizione dell'imprenditore individuale in ordine agli elementi dell'attivo e del passivo dell'azienda stessa, facendo risultare da apposito  prospetto  di riconciliazione  della  dichiarazione dei redditi, i dati esposti in bilancio e i valori fiscalmente riconosciuti. 

Altre news



Il Sole 24 Ore

2024-04-15

La Circolare n 8/2024 del giorno 11 aprile contiene chiarimenti sulle novità introdotte dalla Riforma Fiscale avviatasi lo scorso anno e ancora in atto. In particolare…

Fisco e Tasse

2024-04-15

Con la pubblicazione del modello Redditi PF 2024 si conclude l’iter preparatorio per il primo anno di applicazione del Concordato preventivo biennale, che così…

Fisco e Tasse

2024-04-15

Con un comunicato del 12 aprile Unioncamere informa del fatto che è online il "Manuale operativo per il DEPOSITO BILANCI al registro delle imprese - Campagna bilanci…