2022-10-27

Quota 2023 albo nazionale degli autotrasportatori

Sulla Gazzetta ufficiale n. 250 del 25 ottobre 2022 è stata pubblicata la delibera n. 10 del 18 ottobre 2022 del Ministero delle infrastrutture e delle mobilità sostenibili, rubricata “Misura delle quote dovute dalle imprese di autotrasporto per l'anno 2023”.

La quota va corrisposta dalle imprese iscritte all’albo nazionale degli autotrasportatori entro il 31 dicembre 2022.

Entro il 31 dicembre 2022, le imprese iscritte all'albo nazionale degli autotrasportatori alla data del 31 dicembre 2022, devono corrispondere, per l'annualità 2023, la quota prevista dall'art. 63 della legge 6 giugno 1974, n. 298 e dall'art. 9, comma 2 lettera d) del decreto legislativo 21 novembre 2005, n.  284. 

 Il versamento della quota deve essere effettuato, attraverso la piattaforma PagoPA con le seguenti modalità alternative entrambe attivabili nella apposita sezione «Pagamento quote» presente sul sito www.alboautotrasporto.it - per l'importo ivi visualizzabile relativo all'anno 2023 o ad eventuali annualità pregresse non corrisposte, seguendo le istruzioni contenute nel manuale reperibile nella citata sezione «Pagamento quote» del portale albo: 

  1. pagamento on-line, effettuato in modo integrato nell'applicazione dei pagamenti.   L'utente viene automaticamente reindirizzato alle pagine web di PagoPA che consentono di scegliere il prestatore di servizi di pagamento (PSP) e pagare in tempo reale utilizzando i canali on-line proposti dal PSP scelto; 
  2. pagamento previa creazione della posizione debitoria (PD) che avviene in modalità differita. L'utente stampa o visualizza il pdf dell'avviso di pagamento e procede a pagare con una delle modalità presentata da uno dei PSP, sia tramite canale fisico che virtuale. 

Quota da versare 2023

La quota da versare per l'anno 2022 è stabilita nelle seguenti misure:

  1. Quota fissa di iscrizione dovuta da tutte le imprese comunque iscritte all'albo: euro 30,00.
  2. Ulteriore quota (in aggiunta a quella di cui al precedente punto a) dovuta da ogni impresa in relazione alla dimensione numerica del proprio parco veicolare, qualunque sia la massa dei veicoli con cui esercitano l'attività di autotrasporto: 

 

A

Imprese iscritte all’albo con un numero di veicoli da 2 a 5

5.16

B

Imprese iscritte all’albo con un numero di veicoli da 6 a 10

10,33

C

Imprese iscritte all’albo con un numero di veicoli da 11 a 50

25,82

D

Imprese iscritte all’albo con un numero di veicoli da 51 a 100

103,29

E

Imprese iscritte all’albo con un numero di veicoli da 101 a 200

258,23

F

Imprese iscritte all’albo con un numero di veicoli superiore a 200

516,46

 

  1. Ulteriore quota (in aggiunta a quelle previste ai punti a) e b) dovuta dall'impresa per ogni veicolo di massa complessiva superiore a 6.000 chilogrammi di cui la stessa è titolare: 

 

A

Per ogni veicolo dotato di capacità di carico, con massa complessiva da 6.001 a 11.500 chilogrammi, nonché per ogni trattore con peso rimorchiabile da 6.001 a 11.500 chilogrammi 

5.16

B

Per ogni veicolo dotato di capacità di carico, con massa complessiva da 11.501 a 26.000 chilogrammi, nonché per ogni trattore con peso rimorchiabile da 11.501 a 26.000 chilogrammi

7,75

C

Per ogni veicolo dotato di capacità di carico, con massa complessiva oltre i 26.000 chilogrammi, nonché per ogni trattore con peso rimorchiabile oltre i 26.000 chilogrammi

10,33

Altre news

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit

Fisco e Tasse

2023-02-02

Pubblicato in GU n 26 del 1 febbraio il Decreto 28 dicembre 2022 con i Canoni di abbonamento speciale alla radiodiffusione per l'anno 2023. In particolare, per  l'…

Fisco e Tasse

2023-02-02

In data 1 febbraio il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti ha risposto alla Camera dei deputati ad alcune interrogazioni parlamentari a tema…

Fisco e Tasse

2023-02-02

Con Risposta n. 176/2023 le Entrate forniscono chiarimenti sul trust e in particolare viene specificato che se il soggetto disponente viene a mancare, tra i beni e…